X
Menu
X

Pubblichiamo il Decreto del Presidente n. 7 del 14/05/2020 ad oggetto ” Decreto di emergenza sanitaria, finalizzato ad individuare i servizi indifferibili da rendere in presenza di dipendenti. Disposizioni provvisorie per prestazione lavorativa in smart- working”.

Decreto

 

Cultura e parco regionale vanno a braccetto. Non è un caso che lo slogan scelto da Area Parchi per il servizio civile 2018 fu proprio “Il parco fa cultura”. Qui però non si parla di servizio civile ma dell’impegno che il Parco Adda Nord sta mettendo e metterà per promuovere la cultura sull’intero territorio anche in un periodo d’emergenza come quello attuale in cui tutti gli eventi pubblici sono stati rimandati a data da destinarsi. «Ce n’erano a calendario già molti a partire da marzo e poi per tutta l’estate. Speriamo di recuperarli a settembre» spiega Ignazio Ravasi, il consigliere del Parco a cui è stata attribuita la delega. Nel Bilancio approvato giovedì scorso ci sono 30mila euro impegnati su questa voce che la Presidente Francesca Rota e lo stesso Ravasi vogliono valorizzare il più possibile. «In questi ultimissimi anni è stata un po’ trascurata» ha detto la Presidente. «Ci siamo trovati ad affrontare molte difficoltà in questi mesi, alcune permangono, altre le abbiamo risolte. Giuseppe Petruzzo è andato in pensione nel 2019, era un riferimento importantissimo in questo senso all’interno dell’ente e colmare la sua assenza non è stato semplice. Poi il coronavirus ci ha tagliato definitivamente le gambe» dice Ravasi. Ma il piatto resta molto ricco e non appena le autorità competenti lo permetteranno verrà recuperato il terreno perduto

MUSEO VALLE DELL’ADDA

Il Muva si trova a pian terreno di villa Gina, la sede del Parco Adda Nord a Trezzo, è un museo interattivo finanziato da Regione Lombardia. È stato affidato alla gestione di una cooperativa di Carate Brianza (Touring Canoa Club) che aveva già allestito e presentato al Consiglio un programma molto articolato di iniziative per il 2020. Era anche stata fissata a fine marzo la data di inaugurazione, poi “saltata” per l’emergenza. Servirà anche per l’educazione ambientale e sarà meta di visite guidate delle scuole. È intenzione del Consiglio di Gestione ampliarlo con un focus sugli aspetti storici legati alle comunità locali.

MUSEO DELLA SETA DI GARLATE

È gestito dal Comune di Garlate a cui il Parco Adda Nord è in procinto di cedere una porzione del fabbricato di sua proprietà per un allargamento dell’area espositiva. Sono allo studio una serie di iniziative e di forme di collaborazione per una sua ulteriore valorizzazione.

ECOMUSEO DI LEONARDO

La conduzione è esterna all’ente Parco (fa parte della rete ecomuseale di Regione Lombardia) che però ha voluto, facendo salva l’autonomia di chi lo sta attualmente gestendo, riallacciare i contatti per provare a costruire insieme percorsi e iniziative atti a una sua valorizzazione.

ZTC (ZONA TRAFFICO CULTURALE)

Ritornano le Zone a Traffico Culturale, un progetto partito nel 2016 in collaborazione con Coclea e finalizzato alla realizzazione di eventi ogni volta concentrati in un luogo ben preciso. Quest’anno sarebbe stato il turno di Crespi d’Adda nei mesi di maggio e giugno. Si conta di recuperare dopo l’estate. Inoltre, sempre a Crespi, è in programma nell’autunno del 2020 un importante evento sotto l’egida dell’Unesco. Anche il Parco Adda Nord ha dato la sua disponibilità a collaborare nell’organizzazione.

IL CAMMINO DI SAN COLOMBANO

Il Parco Adda Nord ha concordato con l’Associazione Amici del Cammino di San Colombano il posizionamento di una cartellonistica specifica lungo il percorso religioso. Inoltre si terranno a Vaprio e ad Arlate – dove esistono due chiese di particolare rilevanza proprio nell’ambito del cammino – altrettante iniziative in corso di definizione.

TEATRO INCONTRO

Il Comune di Robbiate è capofila di questo progetto teatrale itinerante che anche quest’anno avrebbe avuto in cartellone una decina di spettacoli sparsi su tutto il territorio del Parco. Ad ora l’intero programma è rinviato tra agosto e settembre. Quello di Teatro Incontro è un progetto che rispecchia molto bene la volontà del Parco Adda Nord di creare una rete di eventi che interessano porzioni sempre maggiori del territorio.

NATURA VAGANTE

Il progetto mira alla conservazione e potenziamento di habitat naturali e semi-naturali nonché della permeabilità ecologica lungo l’asta del fiume Adda, è finanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del bando 2018 Capitale Naturale. Parco Adda Nord ne è capofila. Riguarda la pastorizia vagante, la transumanza. Sono in fase di allestimento tre iniziative a Cassano d’Adda, Trezzo e nella parte nord del Parco dedicate alla figura della donna pastore.

BIOBLITZ

E’ una maratona naturalistica in cui i partecipanti ricercano, individuano e classificano, il maggior numero di forme di vita animali e vegetali. Organizza Area Parchi e vi aderiscono tutte le aree protette lombarde. È un evento di citizen science in cui i cittadini sono protagonisti supportati dagli esperti individuati dal Parco. Di solito si tiene a maggio ma è già stato posticipato a metà settembre. Nel week-end in arrivo si terrà un Bioblitz “a distanza”, ognuno da casa propria.

GIORNATA DELLA CUSTODIA

Il Parco Adda Nord nel 2020 ha deciso di dedicarla agli alberi monumentali. Si sarebbe dovuta tenere il 24 maggio, in accordo con Regione Lombardia verrà spostata dopo l’estate ma entro la fine dell’anno.

SEMI AMBASCIATORI DI BIODIVERSITA’

Progetto rivolto alle scuole, anch’esso spostato a causa dell’emergenza sanitaria.

…E NEL 2021?

L’agenda di Ignazio Ravasi è già rivolta al 2021. «Stiamo ragionando su tante cose, per colmare i vuoti lasciati nel passato. Penso al lago Gerundo, un ambiente da valorizzare attraverso Pianura da Scoprire di cui il Parco è socio. Penso al nostro patrimonio archeologico, in particolare ai castelli sparsi sul territorio come Brivio, Solza, Trezzo o Cassano, o al patrimonio storico-architettonico delle chiese e santuari. O l’archeologia industriale. Sfruttare il lascito culturale di personaggi come Leonardo o Manzoni. C’è tutto un discorso che si potrebbe incominciare partendo dalla presenza longobarda o del Barbarossa nel territori del Parco. Gli spunti su cui lavorare sono tantissimi e l’impegno di questo Consiglio di Gestione sarà quello di non lasciare nulla d’intentato».

 

Bioblitz Lombardia da casa mia. L’edizione 2020 si terrà, ma con modalità diverse

Anche quest’anno il Parco Adda Nord aderisce all’ormai consueta iniziativa del Bioblitz Lombardia, che coinvolge numerose aree protette della nostra Regione.

A causa dell’emergenza sanitaria in corso, però, non sarà possibile organizzare le classiche escursioni in cui esperti naturalisti guidano i partecipanti alla ricerca delle specie di flora e fauna da censire. Perciò l’evento si trasforma in “Bioblitz Lombardia da casa mia”.

Siete tutti invitati a partecipare a questo evento di citizen science!

Il 16 e 17 maggio, ciascun partecipante potrà osservare le specie di piante (non coltivate) e di animali (non domestiche) presenti in giardino, nell’orto, sul terrazzo o nei pressi della propria abitazione e caricare foto o registrazioni dei suoni della natura sulla piattaforma iNaturalist (www.inaturalist.org). Si potranno caricare anche tutte le osservazioni effettuate in Lombardia a partire dall’8 marzo (giorno di inizio della quarantena) fino al 17 maggio compreso. Un team di esperti naturalisti delle diverse aree protette sarà a disposizione per tutto il fine settimana per aiutare i partecipanti ad identificare le specie osservate. Le osservazioni raccolte contribuiranno ad implementare le conoscenze sulla abbondanza e distribuzione delle specie che popolano la nostra Regione.

Nei prossimi giorni preparatevi all’evento scaricando la app di iNaturalist ed esercitandovi ad utilizzarla (aiutandovi anche con il tutorial che trovate qui https://www.youtube.com/watch?v=FIX7BJH_iMg&feature=youtu.be). Il 16 e 17 maggio diventate anche voi esploratori della biodiversità!

E se volete saperne di più sulla citizen science, sui bioblitz e su come partecipare all’evento potete visitare il sito di Area Parchi (http://www.areaparchi.it/pagina.php?id=3).

 

A seguito dell’emergenza Covid 19 GAL quattro parchi  Lecco Brianza comunica la proroga  di 90 giorni dei termini di scadenza dei seguenti Bandi:

  •  proroga di 90 giorni della  fase istruttoria dei bandi 4.1.01 seconda pubblicazione, 7.4.01 seconda pubblicazione, 7.5.01 e 7.6.01; 
  • proroga di 90 giorni del termine per la presentazione  dei progetti esecutivi ;
  • proroga di 90 giorni del  termine per l’inizio dei lavori ;
  • proroga di 90 giorni del  termine per la realizzazione dei percorsi formativi per le operazioni 1.1.01 e 1.2.01 (relativamente ai progetti che prevedono la sola attività informativa) .

Si nforma che la Presidente sarà presente al Parco il lunedì  e giovedì pomeriggio ed è disponibile a ricevere i cittadini anche telefonicamente al seguente numero 0249445986

Nonostante i decreti ministeriali e le ordinanze già in atto ci vengono ancora segnalate tante persone a passeggio o a fare jogging lungo l’alzaia del fiume Adda. In un momento di grande emergenza sanitaria come quello che stiamo attraversando, vi invitiamo a seguire i consigli delle autorità e, da parte nostra, vi inoltriamo un ulteriore caldo invito a RESTARE IN CASA. Quanto tutto finirà potrete finalmente godere della bellezza della nostra natura…

In attuazione del Piano di Sviluppo Locale finanziato nell’ambito del PSR 2014 – 2020 di Regione Lombardia è disponibile un bando di finanziamento per investimenti nello sviluppo delle aree forestali e nel miglioramento della redditività delle foreste.

BANDO 8.3.01

 

Viste le limitazioni poste dalle disposizioni nazionali (Dpcm 9/3/2020), si comunica che è temporaneamente accettata la presentazione via e-mail delle istanze di taglio bosco, con compilazione del presente MODULO, da trasmettere sottoscritto, unitamente a copia del documento di identità del dichiarante e mappa catastale, al seguente indirizzo: giuliana.defilippis@parcoaddanord.it   

 

 

Richiamata la convocazione per la prima conferenza di valutazione della VAS per la presentazione del Documento di Scoping, indetta per il giorno 13 marzo 2020 alle ore 10:00 presso gli uffici del Parco Adda Nord;
Visto il dpcm 04/03/2020 con il quale sono aggiornate le misure atte al contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19;
Vista l’intensificazione delle misure richieste alla luce del diffondersi dei casi di contagio ( anche nel territorio interessato dal Parco );

SI DISPONE 

che la convocazione per la prima conferenza di valutazione della VAS per la presentazione del Documento di Scoping, relativa alla Variante al PTC, indetta per il giorno 13 marzo 2020 alle ore 10:00

VIENE SOSPESA A DATA DA DESTINARSI CON SUCCESSIVO AVVISO

Rimanendo a disposizione per eventuali chiarimenti si ringrazia anticipatamente per la collaborazione.

Al link sotto riportato è consultabile il Documento di Scoping e la documentazione tecnica composta dalle tavole TP01 Vincoli, tutele e salvaguardie, dalle tavole TP02 Piattaforma conoscitiva, dal Documento di piano preliminare e dal Quadro conoscitivo in vista della Conferenza di Valutazione Ambientale Strategica relativa alla Variante del Piano Territoriale di Coordinamento del Parco Adda Nord che si terrà venerdì 13 marzo 2020 alle ore 10:00 presso la Sala della Comunità del Parco, in Via Padre Benigno Calvi n° 3 a Trezzo D’Adda ( MI ), Sede del Parco Adda Nord.

VAI ALLA DOCUMENTAZIONE