X
Menu
X

ITINERARI

Diversi sono gli itinerari suggeriti per visitare il nostro territorio. Eccone alcuni:

ITINERARIO 1: PESCARENICO - CALOLZIOCORTE
Si parte dal villaggio di Pescarenico, dove è possibile visitare l'antico borgo, la piazza San Cristoforo e l'ex convento dei Padri Cappuccini del 1576, di cui rimane solo la chiesa, divenuta la parrocchiale del borgo.
ITINERARIO 2: PESCATE - BRIVIO
L'itinerario parte da Pescate dove si incontrano numerose discese al lago con la possibilità di sostare a rinfrescarsi. Si raggiunge poi Garlate, dove si può visitare il Museo della Seta Abegg.
ITINERARIO 3: IMBERSAGO - ARLATE
L'itinerario inizia al traghetto di Imbersago. Da qui, seguendo la strada in salita, si giunge all'incrocio con la strada provinciale che arriva da Merate. All'incrocio, si gira a destra e subito dopo si sale a destra lungo la strada che conduce alla chiesa romanica dei SS. Colombano e Gottardo, eretta nell'XI secolo, in frazione Arlate di Calco. La presenza del monastero, domicilio dei benedettini cluniacensi, contribuì all'espansione del villaggio già favorito dalla vicinanza dell'Adda e situato in un punto di facile guado.
ITINERARIO 4: DA LEONARDO ALL'UNESCO
Dal traghetto di Villa d'Adda, unico rimasto dei cinque presenti fino al secolo scorso, si segue il sentiero che verso sud costeggia il fiume. Arrivati ad uno spiazzo erboso il sentiero sale verso sinistra e giunge in località Catello, ad una vecchia cascina da poco restaurata.
ITINERARIO 5: PADERNO D'ADDA - PORTO D'ADDA
A Paderno d'Adda, nelle vicinanze del ponte, si imbocca la strada asfaltata che, passando accanto al monumento degli Alpini, scende al fiume. Il ponte San Michele, in ferro e di notevole interesse storico-architettonico, è simbolo della archeologia industriale in Lombardia.
ITINERARIO 6: SOLZA - CALUSCO D'ADDA
Il percorso comincia dal nucleo abitativo di Solza nel quale è possibile ammirare l'impianto medievale reso evidente dai ruderi del castello dove, attorno al 1400, da Paolo Colleoni e Riccadonna de' Vavassori di Medolago, nacque Bartolomeo Colleoni, uomo d'armi e figura di riferimento per tutta l'Isola Bergamasca.
ITINERARIO 7: TREZZO SULL'ADDA - PORTO D'ADDA
Dal centro di Trezzo si prende la via Valverde che scende al fiume attraversando il vecchio borgo medievale che, in posizione sopraelevata rispetto al castello, ripropone la struttura del "castrum" romano.
ITINERARIO 8: CONCESA - CRESPI D'ADDA
Partendo da Concesa si attraversa l'Adda percorrendo una passerella costruita presso il villaggio operaio di Crespi d'Adda per facilitare l'accesso degli operai. Si segue la strada asfaltata che costeggia il canale di deviazione dell'acqua che alimenta la centrale idroelettrica dello stabilimento.
ITINERARIO 9: CONCESA - CASSANO D'ADDA
Il percorso inizia dal Santuario della Divina Maternità con l'annesso convento dei Carmelitani Scalzi di Concesa (1642) ai piedi di uno sperone roccioso a picco sul fiume sopra il quale si trova la sede del parco dell'Adda nord, la villa Gina, costruita nel 1855 sui ruderi di un castello da Paolo Bassi, che prese a modello la villa Fontallerta nei pressi di Firenze.
ITINERARIO 10: CIRCUITO AUTARENO
Il percorso circolare e ciclopedonale parte da Groppello, località di Cassano d'Adda, facilmente raggiungibile con il treno (linea ferroviaria Milano - Venezia) e la metropolitana (linea verde Gessate). Il nome groppello deriva dal termine germanico krop che significa gobba, altura, posizione sopraelevata sull'altipiano prospiciente il territorio della Geradadda.