X
Menu
X

La scomparsa di Vittorio Alberganti, autentica memoria storica della Valle dell’Adda

La Presidente Francesca Rota, il Direttore Mario Girelli e tutto il Consiglio di Gestione del Parco Adda Nord partecipano al dolore per la scomparsa di Vittorio Alberganti, autentica memoria storica della Valle dell’Adda e profondo conoscitore dell’archeologia industriale legata al nostro fiume. E’ infatti l’autore, assieme ad Andrea Castagna, di una delle opere più importanti su questo argomento: “Le centraline alle conche del Naviglio di Paderno d’Adda“. Nato ad Omegna, in Piemonte, nel 1939 si trasferisce in Lombardia. Ex dirigente Enel, Alberganti è stato sempre molto attivo a livello sociale e sul territorio. Era membro dell’associazione “Riapriamo i navigli”, aveva contribuito alla realizzazione dell’Ecomuseo di Leonardo di cui era consigliere rappresentante delle associazioni, è stato vice-presidente della Pro Loco di Cornate d’Adda e esponente di quella di Paderno e socio della cooperativa Solleva che gestisce lo Stallazzo e gli edifici delle Conche. Recentemente aveva collaborato anche con il Parco Adda Nord e con Lorenza Zambon per la scrittura dei testi degli spettacoli teatrali itineranti di “Adda Visioni” incentrati proprio sull’Adda nella zona fra Paderno e Cornate. Molti degli aneddoti raccontati al pubblico provenivano dai suoi studi e dalle sue conoscenze. I funerali si terranno a Bernareggio.