X
Menu
X

Call Center

Si avvisa che venerdì 7 agosto  in occasione del Santo Patrono gli uffici del Parco Adda Nord rimarranno chiusi.

Pubblichiamo il bando del Gal 6.4.01 ad oggetto  “Sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristiche” con scadenza alle ore 12.00 di giovedì 15 ottobre 2020.

Bando

Pubblichiamo il bando del Gal 4.1.01 ad oggetto ” Incentivi per investimenti per la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende agricole ” con scadenza  alle ore  12.00 di giovedì 15 ottobre 2020.

Bando

Dopo gli ottimi riscontri di domenica scorsa, Navigare in Lombardia e Parco Adda Nord propongono anche per la domenica in arrivo – 9 agosto – le mini-crociere sull’Adda a bordo dell’Addarella. Si parte dal porticciolo di Brivio (LC) e si naviga per 45 minuti.
I NUOVI orari di partenza: 10.30-11.30-14.00-15.00-16.00-17.00-18.00

Costo: 10€ adulti, 5€ fino a 12 anni, gratis fino a 4 anni

I posti (25 a viaggio, numero massimo) sono prenotabili online su www.navigareladda.it

Per Info: 037221529

Saranno osservate tutte le norme anti-covid in vigore, a bordo dell’Addarella è obbligatorio l’uso della mascherina.

Consultate il nostro sito web, i nostri canali social, www.navigareladda.it e i social (Facebook e Instagram) navigareinlombardia per sapere date e orari aggiornati.

addarella a brivio

Domenica 2 Agosto riprenderanno le navigazioni sull’Adda. Con partenza dal porticciolo di Brivio, l’Addarella – questo il nome dell’imbarcazione – risalirà il corso del fiume affinché i turisti a bordo possano ammirare la palude di Brivio e lo spettacolo delle montagne che si specchiano nell’acqua. Al ritorno, prima dell’attracco, la bella vista del lungo Adda con il castello di Brivio. Il tour sull’Adda durerà 45 minuti.

Gli orari di partenza da Brivio sono i seguenti: 11.00, 12.00, 14.00, 15.00, 16.00, 17.00 e 18.00

Costo: 10€ adulti, 5€ fino a 12 anni, gratis fino a 4 anni

I posti (25 a viaggio, numero massimo) sono prenotabili online su www.navigareladda.it

Per Info 037221529

Saranno osservate tutte le norme anti-covid in vigore, a bordo dell’Addarella è obbligatorio l’uso della mascherina.

Si conta di ripetere la proposta per tutto il mese di agosto e quello di settembre. Consultate il nostro sito web, i nostri canali social, www.navigareladda.it e i social (Facebook e Instagram) navigareinlombardia per sapere date e orari aggiornati.

smartcapture

 

Ultima apertura prima di una breve pausa estiva domenica 2 agosto per il Muva, il Museo della Valle dell’Adda ospitato nei locali di Villa Gina, anche sede del Parco Adda Nord, a Trezzo sull’Adda località Concesa via Padre Calvi Benigno 3. Dopo il successo delle prime due date a giugno e di luglio, nuova possibilità per i visitatori di curiosare tra le stanze del Muva domenica 26 luglio con i seguenti orari: dalle 9 alle 18 con pausa tra le 13 e le 15.

C’è la possibilità anche di partecipare alle visite guidate: ne sono state programmate due, una alle 10 e un’altra alle 15. Ma è obbligatorio prenotarsi scrivendo una mail a muva.adda@gmail.com in cui occorrerà specificare l’orario prescelto e il numero esatto dei partecipanti. Il costo della visita è di 4 euro più quello del biglietto.

La visita partirà con un excursus storico su Villa Gina, sul paesaggio naturale e antropico circostante visibile dal giardino della nobile dimora e poi si entrerà nel museo per esplorare il Parco nella sua interezza, toccando in un percorso ideale i luoghi più iconici e apprezzarne le meraviglie storiche e naturalistiche in esso racchiuse.

E a settembre (a breve sveleremo la data) l’inaugurazione ufficiale con le autorità.

COSTO BIGLIETTO

Intero: 4 euro

Residenti nei Comuni del Parco: 3 euro

Fino a 14 anni: 2 euro

Sotto i 5 anni: gratis

 

Verranno osservate le norme anti-Covid19 in vigore.

MUVA-1

Brivio è una delle località sicuramente più rinomate e conosciute che si affacciano sul fiume Adda, all’interno del nostro Parco regionale. Luca Mandelli e Mattia Perego per conto del Comune di Brivio – ove risiedono- e con il patrocinio del Parco Adda Nord hanno prodotto questa bellissima clip “Brivio: perla sull’Adda a due passi da Lecco” che vi invitiamo a guardare. Siamo sicuri che dopo la visione programmerete una gita in uno dei prossimi week-end per gustare dal vivo questi luoghi  incantevoli dove la natura ha ancora il sopravvento. Ne vale la pena…

Si concluderà proprio in queste ore il progetto di contenimento di Elodea nuttallii nel lago di Olginate, in special modo sulla sponda di Calolziocorte. Il progetto avviato durante l’inverno da Parco Adda Nord, finanziato da Regione Lombardia e dalle società Cartiera dell’Adda S.p.A. e SIME Energia s.r.l., nell’ambito di compensazioni ambientali, si propone di limitare ed eradicare la presenza della specie vegetale aliena invasiva che costituisce una minaccia per la biodiversità delle comunità acquatiche in cui si stabilisce.

LE FASI DEL PROGETTO

1) Monitoraggio preliminare per stimare l’estensione del popolamento e il livello di invasività della specie.
2) Interventi di sfalcio meccanico tramite imbarcazione dotata di barra falciante che permette la rimozione dell’apparato radicale.
3) Posa e fissaggio, da parte di sommozzatori, di teloni in juta (materiale biodegradabile) ombreggiare il fondale e impedire la crescita di ricacci.
4) Posizionamento, nei tratti d’acqua senza i teli, di nuclei di macrofite autoctone in linea con la vegetazione già presente.
5) Monitoraggio post operam (5 anni).

ECCO COSA FAREMO IN QUESTI GIORNI

A partire da domani, mercoledì 22 luglio, si porterà a termine nel lago di Olginate, sulla sponda di Calolziocorte, la fase 2 ovvero lo sfalcio di Elodea Nuttallii che nei primi mesi dell’anno non aveva ancora raggiunto la fase vegetativa. Si è preferito aspettare per intervenire in maniera più proficua, nel momento di espansione della pianta. Già concluse, invece, la fase 3 e la fase 4 con il fissaggio dei teloni e la posa di nuclei di macrofite autoctone in quelle aree dove, previo monitoraggio, si conosceva la presenza di Elodea.

In accordo con il Comune di Calolziocorte la pianta sfalciata sarà stoccata a riva – in una zona individuata assieme all’Amministrazione – almeno 48 ore per permettere lo sgocciolio in modo da facilitare, nella giornata di venerdì, il ritiro del cumulo da parte della società che si occuperà poi dello smaltimento.

MA COS’E’ ELODEA NUTTALLII? PERCHE’ COMBATTERLA?

Il nome italiano è peste d’acqua comune, si tratta di una pianta acquatica perenne a riproduzione vegetativa originaria del Nord America che nasce con scopi ornamentali per acquari e giardini, introdotta in natura per l’errato smaltimento delle acque. Oggi è diffusa anche in Europa (e nel Nord Italia) in laghi e fiumi. È costituita da esili fusti lunghi 3-4 metri, ramosi e fogliosi, predilige acque poco profonde, massimo 6-8 metri. In estate quando le radici si deteriorano, le piante si staccano dal substrato e formano il tipico tappeto galleggiante che spesso si vede sui nostri laghi. Elodea nuttallii può così dar vita a densi popolamenti monospecifici che ombreggiano e inibiscono la crescita delle macrofite autoctone con gravi conseguenze sull’habitat acquatico; inoltre impoverisce d’ossigeno l’acqua con ripercussioni negative sulla fauna ittica.

«E’ stato un incontro costruttivo e interessante per analizzare insieme le prospettive e trovare soluzioni condivise. I sindaci si impegneranno nelle prossime settimane a organizzare una riunione anche con Regione e le Province per valutare la questione viabilistica». Così ha parlato il Presidente del Parco Adda Nord Francesca Rota oggi pomeriggio al termine dell’incontro a Paderno con RFI (Rete Ferroviaria Italiana). Allo studio ci sono nuove soluzioni per la viabilità ferroviaria e automobilistica alternative al ponte San Michele che collega Paderno D’Adda e Calusco d’Adda. Oltre al Presidente erano presenti al sopralluogo anche il vice-presidente Alessandro Chiodelli e i consiglieri Paolo Mauri e Luigi Esposito. Degli uffici dell’ente hanno partecipato anche il responsabile dell’Ufficio Tecnico Paolo Corti e Giuliana Defilippis delle Risorse Naturali.

Si avvisa che fino al 31/07/2020 è possibile presentare la propria candidatura per l’affidamento del servizio relativo a quanto in oggetto.

In allegato modulistica per la candidatura:

Avviso manifestazione  di interesse

Modello 1

Modello 2

Modello 3

4873416_2201_pecore