X
Menu
X

Urne aperte al Parco, si elegge presidente e consiglio. Appaluso dai sindaci al commissario

Tempo di elezioni per il Parco Adda Nord. I sindaci – e i presidenti delle province – del parco sono chiamati a nominare il nuovo presidente e i componenti del Consiglio di gestione – l’equivalente della giunta di un comune – il prossimo 8 ottobre.

Termina così il commissariamento voluto dalla giunta regionale due anni fa a seguito di irregolarità gestionali e nella prevenzione di possibili atti corruttivi. In questi due anni il parco è stato retto dal commissario Giovanni Bolis – il cui incarico è stato prorogato due volte – assistito comunque dalla Comunità del parco, l’assemblea dei sindaci, che si è riunita nei due anni 12 volte. Approvando i bilanci, preventivo e consuntivo, gli investimenti e le dismissioni, gli atti di programmazione e quant’altro di propria competenza.

Il Consiglio di gestione è composto dal presidente e da quattro componenti, uno dei quali viene nominato da Regione Lombardia tra personalità con particolari competenze in ambito ambientale, gestionale e amministrativo. Componente di diritto del Consiglio di gestione anche un rappresentante delle associazioni del mondo agricolo, secondo quanto stabilito dalla recente legge regionale.

La Comunità del parco ha salutato e ringraziato con un caloroso applauso il commissario Giovanni Bolis nella seduta di lunedì scorso. Seduta che ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno (vai alla notizia della convocazione cliccando quicliccando quicliccando qui).

La riunione del prossimo 8 ottobre è chiamata inoltre a nominare il revisore legale dei conti.